Hotel Imperial, a Luxury Collection Hotel, Vienna
+ 17

Immagini di proprietà dell'Hotel Imperial Vienna

Scheda Opera

Hotel Imperial Vienna, soggiorno da re fra storia, romanticismo e lusso

Introduzione

Il fiabesco 5 stelle Hotel Imperial, a Luxury Collection Hotel, ha festeggiato nel 2023 il suo 150° anniversario. Questo capolavoro architettonico viennese è simbolo di magnificenza, servizio imperiale e ospitalità eccezionale. Qui storia, tradizione, lusso e romanticismo sono in perfetta armonia.

Scopriamo insieme l’Hotel Imperial di Vienna, immaginiamo di vedere le teste coronate salire il maestoso scalone d’onore e soggiornare nelle suite reali, dove ogni sogno si trasforma in realtà.

Posizione

Vienna è la città più vivibile del mondo, circondata da vigneti e dalle bellissime foreste viennesi, affascina i visitatori da vicino e da lontano. Troverete l’illustre Hotel Imperial Vienna nel centro storico della città, proprio sul magnifico Ringstrasse.

L’Hotel Imperial gode di una posizione davvero unica a breve distanza dal Musikverein, dall’Opera di Stato di Vienna e dal Belvedere, i Musei delle Belle Arti e di Storia Naturale, il Quartiere dei Musei, nonché i migliori ristoranti, boutique e altre attrazioni della città.

Storia

Originariamente costruito (1863-66) come residenza privata del duca Filippo di Württemberg e di sua moglie l’arciduchessa Maria Teresa, il Palais sulla Ringstrasse di Vienna fu trasformato in Hotel Imperial per l’Esposizione Universale di Vienna e fu inaugurato il 28 aprile 1873.

I duchi di Württemberg, infatti, avevano deciso di trasferirsi in una casa più piccola in periferia, così il palazzo venne acquistato da Horace Ritter von Landau che lo trasforma in hotel. Il tetto di rame del palazzo fu sollevato di diversi metri con un meccanismo speciale e fu aggiunto un intero nuovo piano. Dopo aver ristretto l’ingresso originale per le carrozze, è stata creata la sala di ricevimento, mentre le scuderie dei cavalli, con le loro 16 stalle, sono state trasformate in una sala da pranzo. Furono installati bagni in marmo e un ascensore, furono messe le linee telegrafiche in tutta la casa e fu aggiunto il nome “Hotel Imperial” alla facciata.

Nel 1911 la famiglia Landau vendette l’hotel alla Wiener Verkehrsbank, che lo gestì come società per azioni.

Per accogliere gli ospiti dell’hotel provenienti da tutto il mondo e l’aristocrazia internazionale durante il periodo tra le due guerre, due piani furono aggiunti tra il 1928 e il 1929.

L’edificio è sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale senza gravi danni.

Dopo una successiva ristrutturazione generale, è stato riaperto nel 1957 e da allora i capi di governo e le teste coronate hanno ripreso ad alloggiare qui. La porta girevole di oggi ha una caratteristica molto particolare: può essere aperta per srotolare il tappeto rosso agli ospiti di Stato!

L’intera facciata è stata restaurata nel 2020.

Camere e suite

Residenza per i reali e l’alta società in visita a Vienna da 150 anni, l’Hotel Imperial dispone di 138 camere e suite dallo stile personalizzato. Preziosi oggetti d’antiquariato, dipinti originali, soffitti in stucco, bagni in marmo, pareti rivestite di seta e lampadari di cristallo emanano l’atmosfera della Vienna del XIX secolo.

Durante la trasformazione del palazzo in albergo in occasione dell’Esposizione Universale di Vienna del 1873, due Suite Reali in stile neorinascimentale italiano sono state ricavate dal primo piano, dove un tempo si trovavano le camere personali del Duca e di sua moglie. Le suite sono caratterizzate da soffitti in stucco alti sei metri. Gli arredi – dai pavimenti in parquet intarsiato, ai radiosi lampadari di cristallo e agli squisiti accessori – sono realizzati solo con i materiali più pregiati, tra cui il broccato, il velluto e la seta. La zona giorno e la zona notte sono separate da alte porte a due battenti, il che rende le suite adatte a feste esclusive. Le storiche finestre a doppio vetro offrono poi una magnifica vista sulla Ringstrasse di Vienna.

L’Hotel Imperial si è guadagnato fama in tutto il mondo di discrezione e servizio impeccabile. L’hotel, infatti, è orgoglioso di coccolare e deliziare i viaggiatori più esigenti, abituati a soggiornare nei migliori indirizzi.

Il servizio di maggiordomo privato è disponibile su richiesta.

Lo scalone reale

Che si tratti di un imperatore, di un re, di un uomo di Stato, di un artista o di un ospite d’albergo, quasi tutti rinunciano all’ascensore e salgono volentieri gli eleganti gradini in pietra imperiale, nel portico a tre navate del Bel Etage.

Sopra le arcate è impresso lo stemma della famiglia dei Württemberg, che ancora oggi adorna molti spazi dell’Hotel Imperial. Il leone simboleggia il potere e la pretesa di governare, mentre il cervo incarna la permanenza e la perseveranza. Dopo aver attraversato l’arco, si incontrano i ritratti dell’imperatrice Sisi e dell’imperatore Francesco Giuseppe.

L’imponente Scala Reale è conservata nella sua forma originale ed è una delle più importanti architetture della Ringstrasse. Le pareti sono realizzate in eleganti stucchi.

Ristoranti

Una giornata perfetta inizia con una ricca colazione al Café Imperial, dove potrete gustare le specialità austriache dalle 7.00 alle 23.00, tra cui la migliore Wiener Schnitzel di Vienna, fritta dorata nel burro chiarificato!

Come coronamento della giornata, consiglio una cena squisita al ristorante OPUS, che vanta 3 stelle Gault&Millau, un gioiello tra i migliori templi gastronomici del mondo.

Concludete la serata rilassandovi nel delizioso Imperial Bar, dove gli amanti della musica possono assistere a memorabili spettacoli di jazz e pianoforte dal vivo.

La torta imperiale

La leggenda narra che uno sguattero inventò la torta imperiale all’inaugurazione dell’Hotel Imperial in onore di Sua Maestà l’Imperatore Francesco Giuseppe.

Una soffice crema di cioccolato montata con il burro viene spalmata tra sei strati di mandorle a fettine sottili. Dopo essere stato racchiuso nel marzapane più fine, segue una copertura con una delicata glassa di cioccolato.

La torta imperiale può essere gustata sul posto, acquistata nelle boutique dell’Hotel oppure ordinata sul sito www.imperialtorte.at.

Ospiti famosi

Non c’è praticamente nessuna celebrità che non abbia soggiornato all’Hotel Imperial negli ultimi 150 anni.

Teste coronate, pop star, ospiti d’affari e viaggiatori di piacere da tutto il mondo scelgono questo leggendario hotel per il loro soggiorno a Vienna.

Fin dall’inizio, l’Imperial è stato l’indirizzo preferito dagli ospiti reali. Poco dopo la sua apertura, per sfuggire al rigido protocollo di corte, la regina Olga di Grecia risiedette qui in incognito con i suoi due figli. Poco dopo la guerra franco-prussiana, l’imperatore tedesco Guglielmo I e il presidente francese Patrice de Mac-Mahon vivevano uno accanto all’altro nello stesso hotel.

Sarah Bernhardt, la star più spettacolare del suo tempo, fu una delle prime artiste di fama mondiale ad essere ospitate all’Hotel Imperial. Nel 1875, Richard Wagner e la sua famiglia si trasferirono in sette stanze e suonarono per notti intere sul pianoforte a coda.

Nel 1931, Charlie Chaplin ricevette qui un’accoglienza entusiastica. E poi ancora Thomas Mann, Luigi Pirandello, John Galsworthy, Alfred Hitchcock, Walt Disney, Frank Sinatra e il famoso stilista Karl Lagerfeld hanno goduto di questo ambiente unico e autentico.

Si ricorda anche la visita della regina Elisabetta d’Inghilterra, la quale inizialmente trovò insolito non essere alloggiata in un palazzo di Stato. Per lei fu creato un nuovo servizio di ristorazione. Dopo il soggiorno reale, l’allora Executive Chef, Friedrich Dekan, ricevette una lettera, una foto autografata della Regina Elisabetta II e del Principe Filippo, e la “Medaglia Reale Vittoriana” come segno del loro apprezzamento per gli eccellenti pasti che aveva preparato per loro.

 

Che ne dite di partire per Vienna e trasformare un sogno in realtà? Per il vostro soggiorno all’Hotel Imperial, trovate tutte le informazioni sul sito ufficiale.

condividi
condividi
Torna in cima
×
Accedi
Registrati

Effettua il login


Registrati gratuitamente

Potrai leggere gli articoli del blog senza limitazioni, accedere ai contenuti premium di un gruppo Facebook esclusivo e ricevere newsletter personalizzate